csa impresa pulizie milano

Derattizzazione Milano

derattizzazione milano

Problemi di derattizzazione a Milano? Se siete alle prese con l'irriducibile nemico di tutti gli ambienti antropizzati allora certamente l'azienda CSA di Milano fa al caso vostro. Basta infatti una semplice telefonata per risolvere radicalmente ed in maniera definitiva qualsiasi problema di infestazione dovuta a ratti e roditori.
La derattizzazione rappresenta difatti una vera e propria guerra che lascia ben poco spazio all'improvvisazione e che, invece, va affrontata seriamente grazie all'usilio di esperti del settore come gli operatori della CSA Milano.

Il ratto e l'ambiente

La forte interdipendenza che lega l'evoluzione dell'uomo alla diffusione dei topi sembra infatti una banalità che tuttavia non può e non deve essere mai sottovalutata soprattutto in grandi città come Milano. Originari dell'Asia, dove si pensa che abbiano avuto una propria evoluzione biologica, è proprio grazie ai molteplici scambi commerciali tra il lontano Oriente ed il nostro Occidente che il topo è riuscito a diffondersi praticamente in quasi tutte le aree del pianeta, isole remote comprese. Basti pensare semplicemente che la sola sottofamiglia dei Murini, definita anche come "ratti e topi del Vecchio Mondo" comprende attualmente circa 597 specie, suddivise in 132 generi.
I ratti tendono normalmente a distribuirsi all'interno di aree delimitate sotto forma di gruppi definiti "colonie". Proprio questa loro particolarità insediativa da vita ad infestazioni particolarmente evidenti in una area e la loro completa assenza (o la casuale e sporadica comparsa di pochi elementi) nelle aree limitrofe a quella occupata dalla colonia che va in ogni caso sottoposta ad un processo di derattizzazione.
Il topo rappresenta poi un animale attivo generalmente dopo il tramonto e durante la notte, in ogni caso al riparo da forti fonti di luce. Durante il giorno, infatti, il topo preferisce riposare all'interno di ben riparate tane allestite con materiali quali erba, cartone o anche stoffa. Il topo inoltre non va in letargo, è tendenzialmente un onnivoro con una predilezione per i vegetali, dai quali ricava la maggior parte dell'acqua di cui ha bisogno, e latticini.
I danni "diretti" ai prodotti alimentari tuttavia sono da considerarsi semplicemente dei danni marginali e di secondaria importanza. Ben più grave è infatti la vera e propria contaminazione ambientale che i topi innescano a causa sia delle feci e delle urine, sparse continuamente per marcare il proprio territorio, sia attraverso i peli e e tutti quei pericolosissimi microrganismi che trasportano inconsapevolmente sul loro corpo.

Il processo di derattizzazione

Certamente il metodo migliore per effettuare una completa derattizzazione è quello che prevede l'utilizzo di esche rodenticide, incredibilmente efficaci in caso di interventi destinati ad un rapido calo della popolazione di ratti. Una esca rodenticida è infatti un qualsiasi alimento contenente al suo interno una forte percentuale di sostanze chimiche velenose tali da provocare la morte per chi le ingerisce. Tuttavia questa tecnica non può essere considerata una soluzione definitiva all'infestazione poiché non risolve definitivamente il problema dell'infestazione causata dalla presenza della colonia. A questo si aggiunge il rischio che altri animali, quali ad esempio cani e gatti, possano ingerire accidentalmente alcune delle esche rodenticide.
Proprio per questo motivo l'improvvisazione non può prendere il posto di operatori esperti i quali, dopo una attenta ricognizione dell'area da sottoporre al trattamento di derattizzazione, effettueranno una analisi dell'intervento da effettuare al fine di evitare che possano verificarsi pericolosi incidenti soprattutto in presenza di bambini e di animali domestici. Proprio per evitare tali pericoli gli operatori della CSA Milano utilizzano basi di adescamento sia per impedire la dispersione dell'esca rodenticida sia per impedire che l'esca si rovini dal contatto con l'acqua o altri agenti atmosferici.
La prassi è quella di inserire i dispensatori di esche tra le tane e le fonti di approvviginamento alimentare dei roditori e soprattutto vuoti così da permettere ai roditori di prendere confidenza e di abituarsi alla presenza di questi nuovi oggetti. Alla fine, quando verranno inserite le esche all'interno dei dispensatori, i roditori avranno già percepito queste basi di adescamento come un posto sicuro dove consumare in tutta tranquillità le sostanze alimentari predate. Le grandi aree urbane, quali ad esempio quella di Milano, dovrebbero quindi necessariamente essere sottoposte a periodici processi di derattizzazione sistematica.

- Mappa - Telefono: +390269015277 - Email: csa@csamilano.it Viale Vincenzo Lancetti, 38/40 - Milano - 20158 - Italia

Creazione sito web e indicizzazione in Google by SN Web Solution